giovedì 1 dicembre 2016

Volontariato a scuola: il Ministero premia i progetti in collaborazione con i CSV

Bando del Miur sulla cittadinanza partecipata, tutti i 20 progetti finanziati saranno realizzati con i Centri di Servizio in 12 regioni. Finanziamento complessivo di oltre 470 mila euro. I CSV realizzano già ogni anno iniziative di promozione del volontariato in 6 mila scuole, coinvolgendo 158 mila studenti e 4 mila docenti.
Sono 20 i progetti finanziati attraverso il recente bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per favorire il volontariato a scuola. E tutti e 20 saranno realizzati dagli istituti vincitori in collaborazione con organizzazioni di volontariato e di terzo settore e con i Centri di servizio per il Volontariato.
Le iniziative interessano 12 regioni, per un totale di 470.244,69 euro a disposizione. Il bando si intitolava “Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale e alla legalità corresponsabile”, ed era il frutto di un protocollo d’intesa tra il sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali Luigi Bobba e il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.
Si trattava di una misura innovativa e molto attesa, tanto che CSVnet era intervenuto per richiedere una proroga dei termini del bando, al fine di garantire la più ampia partecipazione.
Le 12 regioni interessate sono: Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia.
Viene così premiata l’esperienza dei Centri di servizio nella promozione del volontariato all’interno delle scuole. Infatti, secondo l’ultimo report annuale sono ben 66 su 71 i CSV che realizzano ogni anno iniziative rivolte agli studenti, con varie metodologie. Circa 1.600 le scuole partecipanti in tutta Italia, tra cui 42 università, con quasi 160 mila studenti e 4.000 docenti coinvolti (da ufficio stampa CSVnet).

ELENCO E PRESENTAZIONE PROGETTI APPROVATI

I Lumi della Solidarietà, Punto e... a capo

(clicca sull'immagine per ingrandirla)
Si tratta dell'evento finale del progetto ideato e realizzato da una rete di associazioni del territorio di Petrosino e Marsala, in collaborazione con il Comune di Petrosino e finanziato da Fondazione con il Sud. Appuntamento il 3 dicembre alle ore 10,30 al Centro Polivalente di Petrosino. 
Il progetto "I Lumi della Solidarietà" ha contribuito a riqualificare alcune zone della periferia di Petrosino attivando percorsi di collaborazione e cogestione fra abitanti dei luoghi, volontariato, Terzo settore, artisti, realtà socio-culturali e Amministrazione comunale. Il tutto verrà raccontato con foto, video e attività nell'evento finale del 3 dicembre.

martedì 29 novembre 2016

Nona Fiera del Libero Scambio ai Cantieri Culturali alla Zisa

Fiera del Libero Scambio Radioamatori&Protezione Civile è l'iniziativa che si svolge il prossimo 4 dicembre 2016 ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo. A partire dalle ore 9 si incontrano attività amatoriali e di pubblica utilità proposte da una trentina di associazioni di volontariato di protezione civile. A promuovere la nona edizione dell'evento sono l'AOPCS (Attività Operativa Protezione Civile & Sociale) Palermo e l'associazione ERA - European Radioamateurs Association di Palermo con il patrocinio del Comune e con il supporto del CeSVoP. In particolare, l'iniziativa prevede due momenti. Nel primo, dalle ore 9, i radioamatori di ERA animano la Fiera del Libero Scambio, dedicata al mondo radiantistico: appassionati della sperimentazione e delle radiocomunicazioni si incontrano in quello che ormai in città è diventato un appuntamento fisso, per condividere esperienze e attrezzature che hanno impieghi di grande importanza in ambito di emergenza.
Nel corso di questa fase l'AOPCS di Palermo e l’associazione “Magna Vis” di Trabia coordinano alcune dimostrazioni pratiche di attività in protezione civile con il montaggio di una cucina da campo, di una tenda adatta all’accoglienza di sfollati e pratiche di radiocomunicazioni gestite da ERA Palermo.
Il secondo momento prevede vari appuntamenti tra cui un Convegno sulle buone pratiche per la prevenzione di incidenti legati ai rischi naturali (Sala De Seta, ore 16). Si parlerà di terremoto, allagamenti ed inondazioni: come evitare o limitare i danni qualora si manifestino. Il tutto si conclude (ore 21) con la presentazione di uno dei due defibrillatori acquistati con il contributo delle tante persone che hanno partecipato alle cene solidali organizzate dalle associazioni ERA Palermo e AOPCS.
La manifestazione prevede stand e attività ricreative ed è a ingresso libero. Appuntamento per la Nona Fiera del Libero Scambio Radioamatori&Protezione Civile domenica 4 dicembre 2016, dalle ore 9, ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

lunedì 28 novembre 2016

Laboratorio Palermo Educativa e Bandi Fondazione Con il Sud - 1 dicembre ore 15

Dal Comune di Palermo questa comunicazione:
Nell’ambito delle iniziative del Laboratorio “Palermo Città Educativa”, questo Assessorato ha il piacere di  incontrare gli Enti e le Società del Terzo Settore in occasione dei “Bandi Fondazione con il Sud”, giovedì 1 dicembre 2016 alle ore 15,00 presso la Sala Carrozze di Villa Niscemi.

venerdì 25 novembre 2016

A Marsala viene presentato "Ricordi novecenteschi e pensieri in versi"

(clicca sull'immagine per ingrandirla)
L'Auser provinciale di Trapani e il CeSVoP organizzano la presentazione del libro di Gaspare Li Causi, "Ricordi novecenteschi e pensieri in versi". L'incontro si svolge al Complesso monumentale San Pietro di Marsala il 3 dicembre 2016 alle ore 18. L'evento è aperto alla cittadinanza Intervengono: Giuditta Petrillo, presidente del CeSVoP; Riccardo Rubino, redazione "Il Vomere"; Alberto Di Girolamo, sindaco di Marsala; Clara Ruggieri, assessora comunale alle Politiche culturali di Marsala. Modera il giornalista Daniele Ienna. Sarà presente l'autore del volume.

giovedì 24 novembre 2016

Contributi per acquisti di beni di utilità sociale in favore delle associazioni di volontariato ed organizzazioni non lucrative di utilità sociale

Contributo ordinario per l'attribuzione e l'erogazione dei contributi per acquisti di beni di utilità sociale in favore delle associazioni di volontariato (Legge n. 266 del 1991) ed organizzazioni non lucrative di utilità sociale - ONLUS (Decreto legislativo 460/1997) per l'acquisto di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche, ai sensi dell'art. 96 della Legge 342 del 2000 e del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 settembre 2010, n. 177, che ne regolamenta i criteri e le modalità per l'attribuzione e l'erogazione.
Possono presentare la domanda per l'attribuzione del contributo i seguenti soggetti:
a) le associazioni di volontariato, costituite in forma di associazione o nelle forme previste dall'articolo 3 della Legge 11 agosto 1991 n. 266, iscritte nei registri di cui all'articolo 6 della stessa Legge;
b) le organizzazioni non lucrative di utilità sociale - ONLUS in possesso dei requisiti di cui all'art.10 del Decreto legislativo n. 460/1997, iscritte all'anagrafe unica delle ONLUS di cui all'articolo 11 del medesimo Decreto legislativo.
Le domande devono essere compilate utilizzando l'apposito modello annuale di domanda con gli allegati predisposti e seguendo le istruzioni indicate nelle linee guida aggiornati annualmente nel mese di novembre e pubblicati sul sito istituzionale del Ministero.
Le domande di contributo devono essere inviate tramite raccomandata A/R oppure PEC al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali entro il 31 dicembre di ogni anno, fa fede il timbro postale d'invio, e devono riguardare acquisti e/o acquisizioni effettuati dal 1 gennaio al 31 dicembre dell'anno di riferimento.
L'importo del contributo è attribuito mediante istruttoria con il Decreto direttoriale di attribuzione ed Allegato 1 parte integrante dello stesso, costituito dalle tabelle suddivise nelle categorie di "ambulanze", "beni strumentali" e "donazioni" contenenti l'elenco delle associazioni di volontariato e ONLUS risultate beneficiarie, distinte per regione di appartenenza con l'importo del contributo attribuito e pubblicato sul sito istituzionale del Ministero.
Il contributo è erogato con il Decreto direttoriale di liquidazione nel mese di dicembre entro la chiusura dell'esercizio finanziario dell'anno di riferimento e compatibilmente con la disponibilità di cassa sul pertinente capitolo di spesa.
Ai fini della semplificazione delle procedure amministrative, le organizzazioni devono includere tutta la documentazione relativa agli acquisti effettuati nell'anno di riferimento in un'unica busta, riportante la dizione: "Richiesta contributi d.m. 177/2010 - anno ____".
Le domande devono essere inviate tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo:
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Direzione Generale del Terzo Settore e della Responsabilità Sociale delle Imprese
Divisione III – Volontariato e della Responsabilità sociale delle imprese
Via Fornovo, 8 (palazzina C) - 00192 Roma

L'associazione di volontariato o la ONLUS che ha presentato la domanda è tenuta a comunicare tempestivamente eventuali variazioni riguardanti le coordinate bancarie o postali, l'indirizzo, i recapiti telefonici e di posta elettronica.

Annualità 2016Modello di domanda di contributo ai sensi dell'art. 96 della legge 21 dicembre 2000 n. 342 e del d.m. attuativo 177/2010, con i relativi allegati e linee guida alle associazioni di volontariato ed ONLUS per la presentazione delle richieste di contributo entro il 31 dicembre 2016, per gli acquisti di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche effettuati nell'anno 2016.
Linee guida 342_ 2016
Domanda di contributo e allegati_ 2016

Annualità 2015
È stato registrato alla Corte dei Conti il 26 ottobre 2016 il Decreto direttoriale del 29 settembre 2016 n. 74 ed il relativo Allegato 1 con le tabelle e l'elenco delle associazioni di volontariato e ONLUS beneficiarie del contributo (ai sensi dell'art. 96 della Legge n. 342 del 2000 e del d.m. attuativo n. 177 del 2010) per l'annualità 2015, per l'acquisto di ambulanze, beni strumentali e donazioni.
I contributi saranno liquidati alle associazioni di volontariato e ONLUS beneficiarie entro il mese di dicembre 2016, previa disponibilità di cassa sul capitolo di bilancio.
Le associazioni di volontariato e ONLUS che non sono indicate nel suddetto Allegato 1, saranno informate in merito alla motivazione relativa all'inammissibilità al contributo delle rispettive domande.
Decreto direttoriale del 29 settembre 2016 n. 74.2016
Allegato n. 1 Acquisto di ambulanze
Allegato n. 1 Beni strumentali
Allegato n. 1 Donazioni

Per informazioni sulle precedenti annualità, consulta il sito archeologico

lunedì 21 novembre 2016

Istat, inizia la rilevazione del no-profit in Italia

È partita lo scorso 15 novembre la rilevazione campionaria dell’Istat sulle Istituzioni non profit, che coinvolge un campione di circa 40 mila enti di vario tipo: organizzazioni di volontariato, Ong, associazioni culturali, sportive e ricreative, cooperative sociali, fondazioni, enti ecclesiastici e sindacati, oltre a istituzioni di studio e ricerca, di formazione, mutualistiche e sanitarie. Il CeSVoP fornisce supporto alle organizzazioni di volontariato coinvolte.

La rilevazione campionaria 2016 sarà condotta fino al 10 marzo 2017 e raccoglierà informazioni indispensabili a cogliere gli aspetti peculiari e la dinamicità del settore non profit italiano.
L’indagine è realizzata mediante l’invio postale o tramite posta elettronica certificata del plico di rilevazione alle sole unità incluse nel campione (40 mila unità in tutta Italia) estratto dal registro statistico delle istituzioni no profit (predisposto dall’Istat).
Nell’ambito della collaborazione con Istat, CSVnet e la rete dei Centri di Servizio per il Volontariato, grazie agli oltre 370 sportelli attivi sul territorio, potranno fornire informazioni e supporto alle associazioni del campione per la compilazione del questionario. Fra questi vi è anche il CeSVoP che potrà dare supporto alle organizzazioni di volontariato della Sicilia occidentale (ex provv. AG, CL, PA e TP).
“È un’occasione molto importante per il sistema dei CSV, anche in vista di collaborazioni tra i CSV locali e i relativi uffici statistici regionali, volte a realizzare analisi ed elaborazioni statistiche sulle organizzazioni di terzo settore del proprio territorio” dichiara il presidente di CSVnet, Stefano Tabò.
La rete dei CSV è da sempre molto attiva nell’ambito delle statistiche sul non profit. CSVnet è membro della CUIS - Commissione degli utenti dell’informazione statistica presso l’Istat, e componente del Comitato consultivo per lo sviluppo delle statistiche sulle Istituzioni non profit Istat, che ha collaborato alla definizione del disegno campionario e dei contenuti del nuovo questionario della Rilevazione campionaria sulle Istituzioni Non Profit.
La rilevazione in corso segna l’avvio del Censimento permanente delle Istituzioni non profit: nella nuova strategia censuaria Istat, i censimenti permanenti, basati sull'integrazione dei dati di fonte amministrativa e di rilevazioni a supporto, superano la logica dei censimenti decennali e mirano a produrre, almeno ogni due anni, le informazioni statistiche storicamente fornite dai censimenti tradizionali (fonte ufficio stampa CSVnet).
Informazioni di maggior dettaglio sulla rilevazione campionaria sono disponibili all’indirizzo https://indata.istat.it/censnp/

A Sciacca inaugurazione della Casa del Volontariato e dell'Associazionismo

Inaugurazione della Casa del Volontariato e dell'Associazionismo realizzata in beni confiscati alla criminalità organizzata, alla presenza del Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, mercoledì 23 novembre 2016 alle ore 11,00 in Piazzetta Bevilacqua (clicca qui per la mappa). L'evento è promosso dal Comune di Sciacca e dal CoVoPro di Sciacca, in collaborazione con il CeSVoP.
Due immobili confiscati e assegnati al Comune di Sciacca che, grazie a un finanziamento comunitario, è riuscito a riqualificare e convertire per lo svolgimento di importanti attività sociali. Della gestione si occuperanno il CoVoPro (Coordinamento delle Associazioni di Volontariato e Promozione Sociale) di Sciacca e il CeSVoP (Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo).
Di grande significato la conversione del bene confiscato alla criminalità organizzata e di notevole impatto per il territorio i servizi che saranno attivati:
- un Pronto soccorso sociale;
- uno Sportello di orientamento al volontariato;
- uno Sportello di ascolto per vittime di violenza;
- un Centro di supporto per gestanti e madri con figli;
- dei Laboratori "intergenerazionali".

venerdì 18 novembre 2016

IL CESV Messina rinnova i suoi organi sociali e conferma Santi Mondello Presidente

Il 5 novembre u.s. l’assemblea dei soci del CESV Messina ha eletto i nuovi componenti del consiglio direttivo nelle persone di Santi Mondello, Marco Rocca, Nuccia Formica, Ennio Marino, Adone Guerrini, Francesco Previte, Angela Passari e Maria Mazza. Il nuovo consiglio direttivo riunitosi il 16 novembre ha eletto Presidente Santi Mondello, vicepresidente vicario Ennio Mario e vicepresidente, Nuccia Formica.
Mondello, nel ringraziare i consiglieri per la fiducia, ha ribadito la volontà di continuare a svolgere il ruolo di presidente in maniera collegiale coinvolgendo tutto il direttivo. Infatti nella stessa assise sono state già affidate a ciascun consigliere le deleghe in riferimento a specifiche aree di intervento. In particolare il vicepresidente vicario Marino si occuperà dell’area della promozione del volontariato, il consigliere Rocca e la vicepresidente Formica del funzionamento dei coordinamenti territoriali presenti in tutto il territorio, il consigliere Previte dell’area sanità (rapporto con le Aziende sanitarie e con i Comitati consultivi aziendali e della rete civica della salute), la consigliera Passari dei rapporti con il coordinamento nazionale dei Centri di servizio – CSVnet, il consigliere Guerrini della protezione civile e la consigliera Mazza dell’area welfare ed in particolare dei rapporti con i Distretti socio sanitari.
Alla riunione del consiglio direttivo ha partecipato il Presidente del Comitato di gestione del Fondo speciale per il volontariato della Regione Siciliana Vito Puccio, che ha riaffermato l’importanza ed il ruolo che i centri di servizio devono continuare ad avere nella funzione di sostegno delle associazioni di volontariato del territorio e di promozione della cultura del volontariato e della solidarietà.
Nell’assemblea dei soci del 5 novembre sono stati anche eletti Antonino Mantineo, Maria Giovanna Nasello e Santo Santonocito componenti del collegio dei probiviri.

venerdì 11 novembre 2016

Evento giovanile regionale "Per un Villaggio dei Beni Comuni. Conosci Agisci Partecipa"

Il volontariato giovanile in Sicilia coinvolge migliaia di ragazzi, in forme più o meno organizzate.
I Centri di Servizio per il Volontariato siciliani (CeSV Messina, CeSVoP, CSV Etneo), assieme alle associazioni, hanno avuto sempre grande attenzione verso il mondo giovanile. Nel tempo sono stati attivati percorsi di sensibilizzazione nelle scuole; laboratori e atelier con impegni concreti per i ragazzi; progetti di educazione alla partecipazione attiva e alla cittadinanza; percorsi di legalità, di tutela ambientale e di recupero dei beni comuni.
Tutto ciò, adesso, converge in un grande evento regionale che vedrà la partecipazione di centinaia di giovani e volontari. Dal 18 al 19 novembre 2016, i ragazzi siciliani si incontreranno a Terrasini in provincia di Palermo per raccontarsi esperienze e delineare nuove azioni di valorizzazione delle risorse territoriali e attivare amministratori e cittadini nella riscoperta sociale di spazi, luoghi e monumenti abbandonati. Insomma, insieme da tutta la regione per costruire un villaggio dei beni comuni da portare nei propri territori.
L'evento del 18-19 novembre è realizzato in collaborazione con il CoGe Sicilia (Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato Regione Sicilia)