lunedì 7 agosto 2017

Neptune, una collaborazione inedita tra due realtà socio-sanitarie mediterranee

Si è concluso da pochi giorni uno scambio culturale tra i giovani adolescenti, volontari dell’Associazione delle Persone con Diabete “Stili di Vita”, con i loro coetanei dell’Associazione Diabetica Maltese. Per cinque giorni, dal 26 al 31 luglio, 12 ragazze/i maltesi, insieme ai loro coetanei palermitani, hanno vissuto la cultura, la storia millenaria, la gastronomia e la vita di Palermo e di Cefalù, ben supportati dai volontari della “Stili di Vita” e dell’Associazione sorella “Modus Vivendi”. I giovani ospiti, guidati dalla loro Presidente, Ann Zammit McKeon, e dalle sue collaboratrici scientifiche, l’infermiera Moira Grixti e la dott.ssa endocrinologa Christina Maria Bajada, hanno così potuto ammirare la Cappella Palatina, via Maqueda e i suoi tesori e il teatro Massimo. Lo scambio è nato nell’ambito di un progetto, il “Neptune”, promosso dall’Associazione “Stili di Vita” e preparato con alcune classi delle superiori di Palermo fin dal settembre del 2016. Gli Istituti coinvolti sono stati il Liceo di Scienze umane “Danilo Dolci” e il Liceo di Scienze umane, linguistiche, coreutico e musicale “Regina Margherita”. Gli studenti senza diabete del Liceo “Danilo Dolci” hanno interagito con i loro coetanei siciliani e maltesi con diabete, impedendo, così, che si focalizzasse da parte degli stessi partecipanti un’eccessiva attenzione sugli aspetti sanitari. Al contrario, i loro coetanei del Liceo “Regina Margherita” hanno preparato durante l’anno sia gli itinerari sia l’accoglienza sia il supporto linguistico necessario per facilitare la comprensione tra le parti. Alla fine dell’esperienza, i giovani adolescenti si sono scambiati i contatti sui social network per continuare a frequentarsi anche dopo la fine di quest’esperienza, mantenendo i contatti più vivi che mai. La Presidente Zammit McKeon, dal canto suo, ha invitato il presidente Sanfilippo e i suoi giovani partecipanti della “Stili di Vita” ad andare a Malta nel 2018. Il presidente della “Stili di Vita”, Francesco Sanfilippo, dichiara: “Per alcune caratteristiche innovative, quest’evento è, al momento, unico nel panorama della associazioni dedicate al diabete. Intanto, due progetti paralleli e complementari promossi dalla medesima associazione di volontariato in due scuole superiori differenti di Palermo sono convenuti alla realizzazione di un unico lavoro finale. Inoltre, la partecipazione massiccia di adolescenti senza diabete ha permesso di condividere con i loro coetanei con diabete, sia maltesi sia siciliani, esperienze senza mai dare preminenza al diabete stesso che è rimasto all’angolo. Così, la preminenza che sia il sottoscritto sia la Presidente Zammit abbiamo dato agli aspetti umani, ha pagato, poiché sono state abbattute più facilmente le barriere linguistiche e sociali tra i partecipanti. I campi-scuola o le esperienze con giovani con diabete, spesso, si concentrano sugli aspetti sanitari. Ciò è corretto, ma è limitativo e non è sempre applicabile in modo esclusivo come in questo caso. Puntare al contrasto delle iper o delle ipoglicemie può far perdere di vista un aspetto essenziale del giovane, la sua umanità. Infatti, prima che paziente, chi è affetto da diabete è una persona e la sua umanità e la sua personalità vanno promosse, valorizzando gli aspetti caratteriali positivi. In caso contrario, la persona con diabete si riduce ad un mero oggetto scientifico e si ribella, non curandosi più. Perciò, è fondamentale affiancare alle conoscenze scientifiche anche quella di sé e rafforzare le sue motivazioni a non arrendersi e ad andare avanti. Fin dall’inizio, abbiamo cercato di curare questi aspetti e i risultati ottenuti, finora, ci hanno dato ragione. Non sono, comunque, mancati confronti sui metodi e sulla gestione della propria condizione da parte dei partecipanti con diabete di entrambe le associazioni. In ogni caso, ci impegneremo per coltivare questa collaborazione che si è creata, poiché entrambe le associazioni vivono in realtà socio-economiche con molti tratti comuni e affrontano problematiche simili. Spero che tali esperienze possano ripetersi in futuro e ci impegneremo per renderlo possibile. Vorrei ringraziare i presidi degli Istituti che ci hanno permesso di realizzare quest’esperienza, il dott. Domenico Di Fatta del Liceo di Scienze umane e linguistiche “Danilo Dolci” e la dott.ssa Pia Blandano del Liceo di Scienze umane, linguistiche, coreutico e musicale “Regina Margherita”. In particolare, ringrazio le coordinatrici prof.ssa Clara Santoro e Giuseppina Tarallo delle classi ex quarte LX, V e Z del “Regina Margherita” e la prof.ssa Antonina Vitrano dell’ex quarta C del “Danilo Dolci” che hanno collaborato pienamente alla realizzazione del progetto Neptune. Un affettuoso ringraziamento agli stessi studenti delle quarte LX, V e Z con cui abbiamo elaborato i particolari logistici del progetto, dando una grande mano d’aiuto ai miei volontari delle associazioni prima della sua realizzazione. I medesimi ringraziamenti vanno agli studenti e alle studentesse delle ex quarte del Liceo “Danilo Dolci” che hanno condiviso l’esperienza con i loro coetanei maltesi senza pregiudizi e senza timori. In particolare, due studenti del Regina Margherita, (Silvia Ambrosiano e il neo diplomato Vincenzo Ribaudo), e quattro del Danilo Dolci, (Marta Casella, Eleonora Calì, Norma Motisi e Giuseppe Tumminia) si sono particolarmente distinti durante l’evento nell’aggregare i due gruppi e nel superare le barriere. Un encomio particolare lo meritano i mei soci di entrambe le associazioni che hanno svolto un lavoro immenso con abnegazione, risolvendo criticità, accompagnando gli ospiti e organizzando i lavori insieme al sottoscritto. In particolare, si sono distinti il vicepresidente della “Stili di Vita” Gabriele Misseri e i due soci dell’associazione sorella “Modus Vivendi”, Matteo Misseri e Manfredi Alaimo. Un ringraziamento particolare va alla Presidente, Ann Zammit McKeon, e alle sue collaboratrici che hanno condiviso quest’aspetto sociale dell’esperienza e si sono impegnate attivamente per la buona riuscita della medesima. Non possiamo dimenticare l’appoggio del Cesvop e gli incoraggiamenti della sua Presidente, Giuditta Petrillo, che ci hanno spronato a continuare e a superare le difficoltà. Non ultimi, meritano il plauso tutti gli adolescenti che hanno accettato di far parte di quest’esperienza, non facendo mai mancare la propria entusiastica partecipazione”. La Presidente Ann Zammit McKeon ha aggiunto: “Lo scambio di giovani è servito a sviluppare un rapporto di lavoro tra l'Associazione Maltese e quella di Palermo. Come Presidente dell'Associazione Maltese sono stata in grado di discutere a lungo con il Signor Sanfilippo dei problemi che incontriamo nei nostri rispettivi paesi e come cerchiamo di affrontare e di risolverli. I partecipanti erano in grado di conoscere nuove persone con la stessa condizione e di discutere tra di loro dei problemi esistenti, come affrontarli e gli strumenti a loro disposizione per gestire il diabete. I ragazzi hanno organizzato la pagina di facebook per mantenere il contatto. La cena di commiato si è conclusa con un brindisi nel dialetto Palermitano, un finale adatto per una esperienza indimenticabile. Tutto sommato è stata una bella esperienza e che ha aperto la strada a un'ulteriore cooperazione tra le due associazioni. Abbiamo ricambiato l'invito all’Associazione “Stili di Vita”, a venire a Malta la prossima estate e di continuare l'esperienza dove l’abbiamo lasciata. Spero sinceramente che questa non sia un’esperienza “una tantum” e consiglio vivamente simile scambio di giovani che viene incoraggiato da altre associazioni affiliate con IDF Europa. Quando abbiamo chiesto ai partecipanti individualmente, hanno confermato che l’esperienza è stata positiva, anche se erano inizialmente dubbiosi del suo successo a causa della barriera linguistica”.

giovedì 3 agosto 2017

Riforma del Terzo settore, in Gazzetta pubblicato il Codice

La Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana ha pubblicato il Codice del Terzo settore. Si tratta dell'atto finale del lungo iter che ha portato ad una Riforma dell'intero sistema che sinora ha regolato volontariato, promozione sociale, impresa sociale e associazionismo italiani. Per scaricare il testo della Gazzetta clicca qui

lunedì 31 luglio 2017

Nuovo Consiglio direttivo al CSVE

Il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo ha rinnovato il proprio Consiglio direttivo per il triennio 2017-20. Eccone la composizione: Salvatore Raffa, presidente; Armando Paparo, vice presidente; Santo Antonio Carnazzo, segretario; Mauro Battuello, membro CoGe Sicilia; Carmelo Bianchini; Lorenzo Colaleo; Paolo Santoro; Salvatore Antonino Bonina; Vincenzo Guarasci. La presidente, Giuditta Petrillo, il Comitato direttivo e lo staff del CeSVoP porgono agli eletti i migliori auguri per un fruttuoso impegno a favore del volontariato.

martedì 25 luglio 2017

Contributi liberali dalla Banca d'Italia

La Banca d'Italia mette a disposizione dei contributo liberali per progetti in diversi ambiti, fra i quali anche la solidarietà. Criteri, requisiti e tipologia dei progetti li trovi nell'Avviso diramato dalla Banca che puoi scaricare cliccando qui

mercoledì 12 luglio 2017

Legami di memoria a 25 anni dalle stragi

Nell'Atrio della Biblioteca Comunale di Casa Professa a Palermo il 17 luglio 2017 alle ore 21

Legami di memoria.
Diritti e accoglienza in terre di mafia.
A 25 anni dalle stragi

Intervengono:
Yodit Abraha, Mediatrice Culturale
Maurizio Landini, Segretario Generale FIOM
Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo
Vittorio Teresi, Magistrato
Conclude: Rita Borsellino
Sarà presente in sala Giancarlo Caselli
Interventi artistici di Teatro Ditirammu e Teatro Zeta
“Legami di memoria” è nata nel 1994, per ricordare la strage del 19 luglio 1992 di via D’Amelio in cui morirono il giudice Borsellino e gli agenti di scorta Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina. L’iniziativa vuole chiamare a raccolta senza clamore, mescolando riflessioni, testimonianze, voci e musiche, dare spazio alla riflessione e favorire una costante ricerca che tende ad affermare il valore della giustizia, scegliendo ogni anno una specifica tematica su cui soffermarsi e un angolo di osservazione da cui guardarla.
In occasione del 25ennale delle stragi, Legami vuole guardare a Palermo e alla Sicilia, a come siano state trasformate dalle stragi del '92 e dagli anni successivi, a come si siano trasformate la città e la regione sul piano dei diritti di cittadinanza, della società, dell’accoglienza, della costruzione di una consapevolezza antimafia.

A Palermo in ricordo di Paolo e Giovanni

(clicca sull'immagine per ingrandirla)
L'Agesci siciliana organizza una due giorni per onorare la memoria di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, insieme a quella di Francesca Morvillo e degli uomini delle scorte. Migliaia di Scout si raduneranno a Palermo il 18-19 luglio 2017 nel 25mo delle stragi di via D'Amelio e di Capaci. Il 19 dalle ore 9,30 inviteranno tutti i cittadini al corteo della memoria contro la mafia che da Piazza Magione si concluderà a Piazza San Domenico.

Un "Centro fisso per la vita" a Corleone

Il 13 luglio l'AVIS Corleone presenta il progetto “Un Centro Fisso per la Vita” sostenuto da UniCredit. Interverranno alla presentazione, che si svolgerà alle ore 10,30 in Piazza Falcone e Borsellino, Enza Crapisi, Presidente dell’AVIS di Corleone; Giovanna Termini - Rosanna Mallemi - Maria Cacciola Commissione Straordinaria del Comune di Corleone; Salvatore Mandarà, Presidente dell’AVIS Regionale; Salvatore Calafiore, Presidente dell’AVIS Provinciale, e per UniCredit Antonino Portelli, Responsabile Area Retail Palermo Sud, e Francesco Vizzini, direttore filiale Corleone

sabato 8 luglio 2017

Emergenza sangue a Palermo, un appello al Prefetto

Riceviamo questo appello da Rocco Di Lorenzo presidente del Comitato Consultivo Aziendale - AOOR Villa Sofia Cervello di Palermo e volentieri lo pubblichiamo.

L’area metropolitana di Palermo sta vivendo una gravissima emergenza determinata dal mancato supporto trasfusionale a pazienti ricoverati per diverse patologie (talune croniche come la talassemia) e a pazienti in attesa di interventi chirurgici nei nosocomi della città.
La carenza di sangue, concentrata soprattutto in alcune strutture sanitarie, è determinata da un lato, dalla “naturale” flessione delle donazioni di sangue durante il periodo estivo non compensata da una opportuna programmazione mirata a sopperire a tali criticità; dall’altro, dall’attuale sistema normativo che non consente un’efficace distribuzione delle unità di sangue nelle frigoemoteche dei servizi di Medicina trasfusionale degli ospedali cittadini.
In considerazione dell’allarme meteo-climatico relativo alla straordinaria ondata di calore attesa per la prossima settimana (con ripercussioni gravi, sia sulla salute del paziente in attesa di essere trasfuso, sia sulla disponibilità e sulla idoneità dei potenziali donatori di sangue ), a nome di tutti i pazienti e loro familiari, a nome e per conto di tutti i cittadini di Palermo preoccupati per l’incombenza del grave problema su esposto,
SI CHIEDE
al signor Prefetto di Palermo di indire lo stato di crisi per motivi sanitari nell’area di Palermo e porre in essere tutti gli aspetti organizzativi necessari che rendano straordinari gli interventi, anche in deroga agli ordinamenti attuali, per garantire ora e subito le trasfusioni di sangue a tutti coloro che ne hanno estremo e urgente bisogno.

Il presidente Comitato Consultivo Aziendale - AOOR Villa Sofia Cervello
Dott. Rocco Di Lorenzo

d'intesa con
Associazione per la ricerca Piera Cutino Onlus
Direttore
Dott. Sergio Mangano

Ufficio Educazione alla salute
Direzione Sanitaria Aziendale
Dott. Salvatore Siciliano

venerdì 7 luglio 2017

Matrici 2.0 - Matrici ecologiche: progettare qualità della vita. La proposta dell'Anffas

Dall'Anffas Sicilia riceviamo questo invito che volentieri pubblichiamo.

Gentilissimi,
facendo seguito alle precedenti comunicazioni, trasmettiamo in allegato alla presente il programma definitivo/brochure dell’evento di lancio interregionale di Matrici 2.0 “Matrici ecologiche: progettare qualità della vita” dedicato alle regioni Sicilia, Campania, Calabria, Puglia e Sardegna, che si terrà a Palermo il 19 luglio p.v. presso la Regione Sicilia, Palazzo dei Normanni - Piazza del Parlamento, 1 – Sala Piersanti Mattarella e Sala Pio La Torre.
L’evento è Accreditato ECM (formazione continua in medicina) e in fase di accreditamento presso l’Ordine degli Assistenti Sociali della Sicilia.
Vi informiamo che sarà possibile iscriversi entro e non oltre il 12 luglio p.v. e fino ad esaurimento posti compilando il modulo di iscrizione al seguente link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdy5ZqwiXltJ7kWDoFqQF2NO8y81B09fRZH2iG1BzHDtBYVig/viewforme invitiamo, quanti non lo avessero già fatto, a trasmettere la propria iscrizione.

N.B. Si raccomanda a tutti i partecipanti di presentarsi in tempo utile per consentire i controlli di routine previsti per l’accesso al Palazzo della Regione Sicilia.
Ricordando che gli uffici della sede Anffas Onlus Sicilia sono a disposizione per qualunque informazione, inviamo cordiali saluti.

La Segreteria Anffas Onlus Sicilia
(clicca sulle immagini per ingrandirle)

La sanità verso i cittadini

A Palermo, il Coordinamento delle Associazioni Anziani Insieme (CoAsAn) organizza un momento pubblico di confronto sui temi sanitari, in particolare sui servizi rivolti alle fasce più anziane della popolazione. Palermo, 12 luglio 2017, Ex real fonderia Oretea alla Cala, Piazzale Fonderia, ore 9,30.

Ecco il programma dell'incontro:

Ore 9,30 Registrazione partecipanti

Ore 10,00 Inizio Convegno e saluti istituzionali

Dott. Sebastiano Maggio Presidente del COASAN
Avv. Baldo Gucciardi Assessore Regionale alla Sanità
Dott.ssa Giovanna Marano Assessore Comunale alla Salute di Palermo
Dott.ssa Giuditta Petrillo Presidente del CeSVoP
Dott. Antonino Candela Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo


INTERVENTI:

Prof. Mario Barbagallo Ordinario di Medicina Interna e Geriatria dell’Università di Palermo

Dott. Marcello Giordano Responsabile del Centro di riferimento regionale demenze senili ALZHEIMER dell’ASP di Palermo

Interverranno i Segretari Generali dei Sindacati dei Pensionati Provincia di Palermo ed il direttore del CeSVoP Dott. Alberto Giampino

Coordina e modera l’Avv. Giuseppe Russo

Il Coordinamento del CoAsAN è composto dalle associazioni:


ADA provinciale (Associazione per i Diritti degli Anziani)
AGE (Associazione Italiana Genitori) Provincia di Palermo
ALMA (Associazione Lotta Malattia Alzheimer)
ANTEAS Provinciale (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà)
AUSER Comprensorio Palermo
CADO (Centro Ascolto Don Orione)
Associazione “FIOCCO VERDE”
APIS (Azione Parkinson in Sicilia)


Scarica la brochure cliccando qui